Parole, parole

Momordica Charantia

 

momordica charantia


La momordica charantia merita sicuramente l’appellativo di frutto alieno.
L’aspetto e la forma singolare oltre alle numerose protuberanze non contribuiscono certo a conferirgli l’aria di qualcosa di appetitoso da mangiare. Se poi pensate che è considerato uno dei frutti più amari della terra, ecco che immediatamente ci si domanda cosa possa spingere le persone ad assaggiarlo. Conosciuto Italia come zucca amara, o melone amaro (bitter melon), la momordica è il frutto di una pianta rampicante che può raggiungere i 5 metri di altezza. Originario dell’India è stato esportato in Cina nel XIV secolo per poi diffondersi in tutto il sud-est asiatico. Oggi si trova, nelle sue diverse varietà, in India, Cina, Corea, Giappone, Indonesia, Filippine e Nepal.

È conosciuto con molti nomi, cosa che testimonia la sua diffusione in molte nazioni: in India è chiamato karela, kūguà in Cina, Yeogū in Corea, nigauri in Giappone e ampalaya nelle Filippine.

Le tante varietà differiscono per la forma e per l’amarezza dei frutti.

bitter melon
Varietà cinese

Il frutto acerbo è di colore verde, più o meno scuro, con la polpa bianca e morbida, molto simile a un cetriolo. Solitamente viene consumato proprio quando è acerbo, perché è il momento in cui è meno amaro. Da maturo il colore del frutto varia da giallastro a marroncino e la polpa tende a essere più dura.

 

Anche se viene solitamente cucinato come fosse una verdura, la momordica charantia è un frutto. Questo frutto viene consumato principalmente cotto, quando i frutti sono ancora verdi perché, come già detto, è il momento in cui sono meno amari.
Del melone amaro non viene consumato solo il frutto, ma anche le foglie.
Il modo migliore per gustarlo è fritto: viene tagliato a rondelle, dopo aver eliminato tutti i semi viene messo sotto sale per circa un ora, quindi lavato sotto acqua corrente e asciugato, infine viene fritto in abbondante olio (un po’ come le melanzane).
Nella cucina tipica dell’India settentrionale, viene consumato accompagnato da una salsa allo yogurt o con il curry, questo per attenuarne l’amarezza. Nella cucina dell’India meridionale, invece, viene più spesso accompagnato al cocco, grattugiato o arrostito.
Nella cucina indiana, può essere uno degli ingredienti di un piatto chiamato Pachadi (che indica genericamente qualcosa che è stato pestato o battuto): questo piatto si prepara con vari tipi di verdure, yogurt, cocco, zenzero, curry, viene condito con senape e servito accompagnato da riso bollito.

Momordica_charantia
Varietà indiana matura

Alimento molto versatile in cucina, è un ingrediente della fitoalimurgia, un tipo di alimentazione che prevede il consumo esclusivo di cibi che crescono spontanei in natura. Non solo, per l’incredibile ricchezza di nutrienti e per lo scarsissimo apporto calorico (solo 17 kcal per 100 grammi), viene consigliato nelle diete dimagranti.

È anche un elemento della medicina ayurvedica a cui vengono riconosciuti incredibili proprietà terapeutiche, la maggior parte delle quali non ancora scientificamente dimostrate. Certo è che la polpa amara lo rende un buon alimento per chi ha problemi di glicemia elevata o diabete (è un ipoglicemizzante), ha proprietà immunostimolanti ed è un disinfettante naturale, usato non solo per le persone, ma anche in ambito agricolo come antiparassitario vegetale. Per il resto l’elenco delle proprietà è molto lungo, e probabilmente abbastanza fantasioso, e spazia dalla capacità di curare alcune malattie cardiache a proprietà antitumorali, insomma un vero cibo miracoloso.

Spero che la momordica charantia abbia colpito voi come ha colpito me.
Quindi, siete pronti ad assaggiare il frutto più amaro del mondo?

 

 


Immagine di copertina di: Anubrata29 – Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=57172358
Immagine varietà cinese: fonte Wikipedia
Immagine frutto maturo di: H. Zell – Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=10702200

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.