Wilma De Angelis



noodles-2060886_960_720


Alla fine degli anni ’70 verso l’ora di cena a casa mia si cambiava canale, dalla Rai a Tele Monte Carlo, TMC, per vedere le avventure di Samantha, Tabatha e del povero Darrin, protagonisti di Vita da strega, e Telemenù, la prima trasmissione di cucina della televisione.
Vita da strega è conosciuto ancora oggi non tanto e non solo grazie alle repliche che ogni tanto passano in televisione, quanto per la (posso dire orrenda? Ok l’ho detto) trasposizione cinematografica con Nicole Kidman nei panni di Samantha.
Mentre Telemenù è probabilmente caduta nell’oblio anche se è stata una trasmissione incredibilmente longeva: dal 1979 al 1988 come trasmissione autonoma. Dopo il 1988 e fino al 1998 come rubrica all’interno di altri programmi. Non solo Telemenù è stata una trasmissione dalla vita lunghissima, è stato il primo programma televisivo dedicato alle ricette ed è sicuramente il programma che ha influenzato e influenza ancora oggi, tutti i programmi di ricette con presentatrici spadellanti in tv.

La conduttrice di Telemenù non era una cuoca, ma una cantante e showgirl all’epoca molto famosa: Wilma De Angelis.
Nel 1959 fa un ottimo debutto al Festival di Sanremo con la sua versione di Nessuno, ma sarà nel 1961 che ottiene un vero successo con la canzone (eliminata dal festival) Patatina, che viene usata ancora oggi come colonna sonora di alcune pubblicità.
Nel periodo dal 1965 al 1978 la cantate viene più o meno dimenticata e rimane famosa e conosciuta solo in paesi come la Danimarca e i Paesi Bassi.

Nel 1978 partecipa a una serie di programmi televisivi sulle canzoni degli anni ’50 e ritorna ad essere famosa e a incidere dischi. Tanto che nel 1979, quando Paolo Limiti, direttore dei programmi di TMC, decide di produrre un programma di cucina, propone proprio a lei di fare la conduttrice.
Come racconta lei stessa in alcune interviste inizialmente rifiutò, anche perché era una pessima cuoca, ma le fu spiegato che sarebbe stata affiancata da un vero cuoco, quindi lei non avrebbe dovuto fare nulla, si sarebbe dovuta limitare a presentare gli ingredienti in modo “simpatico”.
Con uno stile mai eccessivo e con l’aria da mamma buona, ogni sera presentava una ricetta diversa e ovviamente, essendo TMC una rete commerciale, un prodotto diverso a cui faceva la pubblicità.



Nel 1990 il programma di Wilma De Angelis si sposta all’ora di pranzo e diventa A pranzo con Wilma, dove la ricetta del giorno veniva presentata da un ospite famoso che veniva invitato a cucinare e a farsi intervistare.



Se servisse un’ulteriore dimostrazione che i programmi di cucina che passano oggi in televisione e le relative presentatrici non hanno inventato nulla di nuovo, dal 1988 Wilma De Angelis, forte del successo come esperta di cucina, iniziò a pubblicare libri di ricette che ebbero un ottimo successo.
A pranzo con Wilma durerà fino al 1993 quando la carriera televisiva in cucina della conduttrice si concluderà definitivamente. Tuttavia non termina la carriera di cantante e di scrittrice di libri di ricette (l’ultimo libro è del 2011) e continuerà ad essere invitata in televisione in programmi revival di canzoni degli anni ’50 e ’60 almeno fino al 2010.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...