Settembre, andiamo. È tempo di… lavorare

september 2


Eccoci, settembre è iniziato, piaccia o meno le vacanze sono finite o sono agli sgoccioli.
È ora di tornare seriamente al lavoro.

Come vi avevo anticipato, ci sarà qualche novità, sia per il blog che per i servizi proposti, ma soprattutto, finalmente vedrà la luce la mia newsletter.
L’annuncio dimostra un non so che di ottimismo, visto che sto ancora un po’ litigando con mailchimp, ma sono fiduciosa di riuscire a risolverli a breve.
Oggi intanto mi sono autoinviata la prima newsletter di prova e quantomeno mi è arrivata. Quindi se le prime newsletter non saranno bellissime o se il layout per iniziare sarà un po’ rozzo, vi chiedo di portare pazienza, in fondo quel che conta saranno i contenuti. Ma andiamo con ordine.

Corso gratuito di inglese Shape up your English

Sono stata super titubante nel lanciare il corso di inglese, primo perché in rete se ne trovano tantissimi, secondo perché essendo legato alle canzoni non sapevo se poteva piacere il format che avevo scelto. Devo dire, invece, che sono molto soddisfatta di come è andato, ho visto che persino nelle settimane centrali di agosto è stato scaricato da molte persone, addirittura la prima lezione è stata scaricata da oltre duecento persone.
Dire che è andata oltre ogni mia più rosea aspettativa è veramente poco.
Così ho deciso di proseguire, alle 10 lezioni estive previste (l’ultima la potrete scaricare domenica 03 settembre) se ne aggiungeranno molte altre. La struttura resterà invariata, ogni domenica potrete scaricare il pdf con gli esercizi per la settimana e ogni giorno vi dovrete impegnare per 12 minuti. Per il momento i testi di riferimento resteranno le canzoni, ma non escludo nel tempo di iniziare a proporvi altri tipi di testi.

Blog

Il blog non subirà cambiamenti radicali, inizierò però a fare delle settimane a tema.
Il tema della settimana prossima sarà il rapporto fra cibo e immagine, si parlerà ovviamente anche di food porn; se non sapete cos’è non immaginate cose sconce, non c’entra nulla, anche se non escludo che uno degli argomenti potrà essere anche il rapporto tra il cibo e il sesso.
Uno dei temi che sicuramente vi proporrò sarà “Un expat a tavola“, idea nata da una conversazione con la collega Martine Moretti. Se siete un expat e vi va di condividere un piatto che amate del paese che vi ha accolti, scrivetemi, ci faremo una chiacchierata virtuale e parleremo di incontri di cucine e di culture.
Altra novità del blog saranno le interviste. Sto prendendo contatti con professionisti del settore food o che in qualche modo nel loro lavoro hanno a che fare con il cibo e l’alimentazione, per potervi proporre nuovi punti di vista su questo settore che è vastissimo e tocca un numero incredibile di professioni. Se siete professionisti del settore alimentare o se il cibo occupa una parte importante del vostro lavoro e desiderate farvi una chiacchierata sulla vostra professione, contattatemi.

Ma quanto sono social

Da qualche mese sono attiva su Instagram. Devo dire che mi piace e quindi la mia avventura su questo social proseguirà. Sul mio profilo instagram potrete trovare consigli e trucchi vari per migliorare il vostro inglese durante la settimana, invece la domenica vi proporrò una mini recensione di un libro. Quando ho avuto l’idea mi sembrava fighissima, poi ho scoperto che lo fa anche Cattelan e sono stata un po’ dubbiosa perché non volevo fosse una specie di brutta copia, poi ho visto cosa intende lui per recensioni e mi sono tranquillizzata.

Sono attiva anche su Facebook e su Pinterest, mentre credo proprio che opterò per chiudere il mio profilo Twitter, visto che non lo uso, come social non mi piace e penso che non abbia senso avere un profilo giusto per averlo.

Ma quest’autunno sarà il momento della riscossa di Linkedin, finalmente aggiornerò il profilo e inizierò a lavorarci seriamente.

Newsletter

Credo che poche persone siano state più indecise di me sull’opportunità di creare una newsletter, il motivo principale è che io stessa sono iscritta a decine di newsletter, ma in realtà me ne piacciono davvero poche e ne trovo utili anche meno.
Così come primo esperimento, la newsletter sarà legata al corso di inglese, Shape up you English, una volta al mese, a fine mese, riceverete un pdf con alcuni approfondimenti di grammatica. Quindi se avete domande, curiosità, o questioni di grammatica che non riuscite a risolvere, scrivetemi e provvederò a inserire la risposta nel pdf.
A breve sia sul sito che nei post, troverete la sezione per iscrivervi alla newsletter.

Per il momento direi che è tutto.
Stay tuned.

Annunci

Un pensiero su “Settembre, andiamo. È tempo di… lavorare

  1. Pingback: Shape up your English: week 10 – Debora Serrentino – Foodie Translator

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...