3 cose che ho imparato guardando Kung Fu Panda 3

Mi piacciono i cartoni animati e nonostante non sia più una ragazzina da tempo, amo guardarli, tanto che molti di quelli che abbiamo nella nostra videoteca li abbiamo comprati molto tempo prima che nascesse mio figlio.
Mi piacciono perché oltre a far divertire solitamente insegnano qualcosa, molto spesso anche a noi grandi, non solo ai più piccoli.
In questi giorni ho rivisto Kung Fu Panda 3. Devo dire che se in generale questo cartone animato mi piace per il suo modo molto leggero di parlare ai bambini della fiducia in noi stessi e dell’importanza di lottare per realizzare i nostri sogni, in questo terzo episodio in particolare alcune delle cose che vengono dette credo possano insegnare molte cose anche a noi adulti.

In particolare ne ho individuate 3:

1) Se fai solo quello che sai fare, non sarai mai più di quello che sei ora.

All’inizio di Kung Fu Panda 3, Po si lamenta con Maestro Shifu, perché gli ha lasciato il compito di addestrare i suoi compagni. Po non ha mai insegnato ed è convinto di non essere capace di sostituire Shifu, e infatti combina un disastro.
Po accusa Maestro Shifu di avergli assegnato quel compito per farlo fallire, invece Maestro Shifu gli fa capire che fare qualcosa di nuovo ci aiuta a capire meglio chi siamo e quello che siamo in grado di fare. Gli insegna che per crescere dobbiamo imparare a uscire dalla nostra zona di comfort e cimentarci in qualcosa che ci sembra difficile da realizzare.


abilità


2) Io non cerco di trasformare te in me, io cerco di trasformare te in te.

Po dice sconsolato a Maestro Shifu che non potrà mai essere un  maestro come lui.
Shifu gli risponde: “Io non cerco di trasformare te in me, io cerco di trasformare te in te”.
È giusto lasciarsi ispirare dagli altri, soprattutto se più bravi e più esperti, ma alla fine l’obiettivo non è diventare uguale a qualcun altro, ma riuscire a diventare noi stessi.
Il continuo confronto con chi ammiriamo può facilmente passare dall’essere uno stimolo e una fonte di ispirazione, all’essere qualcosa che ci tarpa le ali e che ci impedisce di realizzarci.


Maestro Shifu


3) La vostra forza sta nell’essere il miglior voi stessi che potete

Alla fine del cartone animato, prima del grande duello finale con il cattivo di turno, Po riesce finalmente a capire come essere un maestro di Kung fu e questa è la lezione che insegna ai suoi allievi. Chiede loro: “Chi siete? In cosa siete bravi? Cosa vi rende voi stessi?”. A un certo punto bisogna mettere da parte pudori, veri o falsi che siano, sensi di inferiorità o deliri di onnipotenza e dirsi onestamente in cosa si è davvero bravi? Non i più bravi in assoluto, i migliori del mondo o dell’universo, semplicemente i più bravi qui e ora.


La vostra forza sta nell'essereil miglior


Ecco, queste sono le tre cose che ho imparato guardando Kung Fu Panda, e voi, l’avete visto? Vi ha colpito qualcosa in particolare?

Save

Annunci

2 pensieri su “3 cose che ho imparato guardando Kung Fu Panda 3

  1. Ovviamente anche noi abbiamo la trilogia di Kung Fu Panda, infatti mia figlia mica vuol fare la ballerina… 😀
    A me quello che piace del cartone è che Po dimostra quanto sia facile essere se stessi, e del fatto che i difetti possono essere i nostri punti di forza invece che la parte negativa di noi…

    1. Verissimo! Secondo me il grande punto di forza del primo è il fatto che lui sia diventato il guerriero dragone, nonostante non avesse nessuna delle caratteristiche che la maggior parte delle persone pensava dovesse avere il vero guerriero dragone. Credo che per i bambini sia un insegnamento importante. Se poi volesse prenderne nota anche qualche adulto… 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...