Eggnog

eggnog


Diciamocelo, bello il Natale, le decorazioni, i regali, l’atmosfera, annessi e connessi, però le interminabili riunioni con i parenti spesso mettono alla prova i nostri nervi. In ogni riunione si trova l’immancabile zia, nonna, cugina (scegliete voi) che vi tormenta con le più perfide domande personali: “ti vedo in forma, sei incinta?”, “non ti sei ancora sposata?”, “hai trovato lavoro” e tutte le varianti del caso. In Gran Bretagna, Stati Uniti, Lussemburgo e Canada hanno ben pensato di inventare una bevanda che aiuti a sopportare queste riunioni interminabili: l’eggnog.

Ricetta

L’eggnog si ottiene mescolando uova, zucchero, latte intero, panna, rum o bourbon (o una miscela dei due) e noce moscata. L’eggnog va preparato un paio di settimane prima delle festività natalizie. Si serve freddo e/o con ghiaccio a pezzi. Ovviamente essendo una ricetta molto diffusa ne esistono diverse varianti , così come versioni commerciali già pronte.

Il nome

L’eggnog prende il nome dall’ingrediente principale egg=uova e da nog=un tipo di birra molto forte.
In Francia è anche conosciuto come lait de poule= latte di gallina

Non chiamatelo zabaione

Qualche volta l’eggnog viene erroneamente tradotto in italiano con zabaione, ma tra i due ci sono importanti differenze:
1) lo zabaione viene cotto a bagnomaria, mentre l’eggnog prevede che tutti gli ingredienti vengano consumati crudi;
2) nello zabaione non ci sono gli albumi;
3) per lo zabaione si usa un vino liquoroso, solitamente Marsala secco, e non un liquore;
4) nello zabaione non si mettono spezie.

Alla prossima lunghissima riunione di famiglia, distribuite un po’ di eggnog, l’atmosfera ne trarrà sicuramente giovamento.

Save

Pubblicato da deboraserrentino

Sono una traduttrice professionale dall’inglese all’italiano e docente di inglese. Specializzata nel settore alimentare mi definisco foodie translator, perché del cibo amo tutti gli aspetti culturali, tecnici e linguistici, ma anche cucinarlo e mangiarlo. Mantovana di nascita e nel cuore, vivo a Bergamo da quasi vent’anni con un marito, un figlio, due gatti e una tartaruga.

2 pensieri riguardo “Eggnog

  1. Del resto, un cocktail da oltreoceano e una crema base della tradizione dolciaria italiana cos’hanno da spartire? Ottimo pezzo. Complimenti! ps. molto meglio lo zabaione 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: