Food idiom (week 36-2016)

Il pane a fette (sliced bread) fu “inventato” nel 1930 e fece talmente scalpore che i pubblicitari ne approfittarono per presentarlo come qualcosa fuori dal comune*.
Si usa per indicare qualcosa o qualcuno di straordinario. Letteralmente significa la cosa (l’invenzione) migliore dopo il pane a fette.
Non ha un’esatta corrispondenza in italiano, può essere tradotto come l’ottava meraviglia, o la miglior cosa del mondo.

Sliced bread.jpg

* Fonte: Brian Brennan e Rosa Plana – “Don’t get me wrong”

Pubblicato da deboraserrentino

Sono una traduttrice professionale dall’inglese all’italiano e docente di inglese. Specializzata nel settore alimentare mi definisco foodie translator, perché del cibo amo tutti gli aspetti culturali, tecnici e linguistici, ma anche cucinarlo e mangiarlo. Mantovana di nascita e nel cuore, vivo a Bergamo da quasi vent’anni con un marito, un figlio, due gatti e una tartaruga.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: