Macedonia di frutti di bosco

Bambini in cucina


Una delle attività preferite dei bambini è sicuramente giocare con l’acqua.
Lavare i frutti di bosco per la macedonia sarà quindi un’attività molto apprezzata, soprattutto nei giorni di gran caldo. L’attività è davvero semplicissima, quindi alla portata anche dei più piccoli. I bambini più grandi invece potranno mettersi alla prova spremendo gli agrumi. Se vi sembra che il limone renda troppo aspro il succo, potete utilizzare una spremuta di sola arancia o sostituire il succo di limone con una spremuta di mandarini.

Personalmente preferisco la macedonia al naturale, solo con i frutti di bosco e la spremuta di agrumi, ma potete scegliere di servirla ai bambini insieme a dello yogurt, naturale o greco, oppure con qualche pallina di gelato al fiordilatte; questa ricetta semplicissima offre varianti gustose anche per gli adulti: basta aggiungere un po’ di rum a una spremuta di sola arancia e servire il tutto in coppette guarnite con panna montata e cannella (qui).


Berries2

In inglese è abbastanza facile fare confusione con i nomi dei frutti di bosco (soft fruits), potrebbe essere un’idea, mentre preparate la macedonia con i bambini più grandi, giocare a sfidarvi per vedere chi ne ricorda di più a memoria oppure usando delle semplici flashcard tipo queste, con i nomi più comuni:

fragola = strawberry
mora = blackberry
mirtillo =  blueberry
lampone = raspberry
fragolina di bosco = wild strawberry
sambuco = elderberry
uva spina = gooseberry
mirtillo rosso (americano) = cranberry
ribes = currant (redcurrant, whitecurrant, blackcurrant)

Nota: il termine currant (plur. currants) indica anche genericamente i frutti di bosco, anche se è più utilizzato soft fruits. Il termine berry (plur. berries) indica le bacche in generale, commestibili o meno.

 

Pubblicato da deboraserrentino

Sono una traduttrice professionale dall’inglese all’italiano e docente di inglese. Specializzata nel settore alimentare mi definisco foodie translator, perché del cibo amo tutti gli aspetti culturali, tecnici e linguistici, ma anche cucinarlo e mangiarlo. Mantovana di nascita e nel cuore, vivo a Bergamo da quasi vent’anni con un marito, un figlio, due gatti e una tartaruga.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: