La biblioteca del traduttore freelance – Diversification in the Language Industry

41VNZWfGdpL._SX331_BO1,204,203,200_Diversification in the Language Industry di Nicole Y. Adams tratta un argomento fondamentale per qualsiasi traduttore professionista: la diversificazione.
Il punto di forza di questo libro è il fatto di essere un libro a più voci, dove diversi attori del mondo della traduzione (sia traduttori che agenzie) parlano della necessità di diversificare e del modo che hanno scelto per farlo.
Il libro risulta ricco di spunti interessanti, per nulla teorici, visto che ogni capitolo riporta l’esperienza diretta di un traduttore.
Si passa dal classico insegnamento all’interpretariato, dalle consulenze linguistiche al blogging, fino alla controversa PEMT (post-editing of machine translation).
Se siete in cerca di spunti su come arricchire la vostra offerta di servizi, in questo libro non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Annunci

2 pensieri su “La biblioteca del traduttore freelance – Diversification in the Language Industry

  1. Pingback: E se tradurre gratis fosse la soluzione alla guerra dei prezzi? | Debora Serrentino – Foodie Translator

  2. Pingback: I magnifici sette | Debora Serrentino – Foodie Translator

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...