Il sottile piacere del prodotto “su misura”

bow-tie-businessman-fashion-man-largeChiunque mi conosca sa che non sono esattamente un tipo alla moda. Il mio abbigliamento tipo è jeans e maglietta d’estate e jeans e maglione d’inverno. Per me andare per negozi a comprare vestiti o scarpe è una sorta di tortura, che solitamente risolvo comprando in serie, ovvero lo stesso capo in colori diversi (ho lo stesso vestito in ben quattro colori diversi). Il mio armadio è un museo degli orrori per qualunque appassionato di moda.
Però ricordo ancora con un certo piacere la prima volta che mi sono fatta fare delle camicie su misura. Personalmente odio le camicie, ma per motivi di lavoro mi capitava abbastanza spesso di doverle indossare. Stanca di spendere soldi in camicie che poi non usavo, perché non mi piaceva come mi stavano, ho deciso di farmele fare su misura.

La camicia su misura viene studiata fin nel minimo dettaglio: si indossa una camicia di prova bianca per verificare la taglia, si sceglie la vestibilità (slim, conformata o regolare), il tessuto e il colore, l’eventuale fantasia (tinta unita, righe, quadretti o fantasia), dopo di che si passa a scegliere il colletto (tondo o botton down, americano o francese), l’abbottonatura (francese o nascosta), taschino sì, taschino no o addirittura due taschini, quanti bottoni sul collo e quanti sui polsini, iniziali sì o no. Si sceglie persino il bordo del polsino (classico, smussato o tondo).
Il commesso misura, scrive, ti interroga, ti consiglia. Una sorta di levatrice della camicia.
Persino io, che ho un’antipatia assoluta per le camicie, dopo un trattamento del genere non ho potuto fare a meno di essere soddisfatta delle mie camicie, le ho anche usate con una certa soddisfazione, perché erano proprio quello che volevo io.

Perché il “fatto su misura” è la formula vincente per qualunque prodotto, da quelli tangibili, come la camicia, il divano o la cucina, ai servizi, siano essi traduzioni o corsi d’inglese.
Anzi, nel caso dei servizi il “fatto su misura” è ancora più importante, proprio perché quello che andate ad acquistare è qualcosa di intangibile, non lo potete provare prima, non potete vedere come vi sta addosso, se tira sulle spalle o se è lungo di manica.

Cercate quindi un fornitore con il quale vi trovate a vostro agio (ebbene sì, anche questo è un fattore molto importante), disponibile e attento, che vi sappia consigliare quando nemmeno voi sapete cosa desiderate.
Qualcuno che sappia farvi le domande giuste, che sappia soprattutto ascoltare le vostre esigenze, non vi deve vendere il suo prodotto, deve creare un prodotto apposta per voi, un prodotto “su misura”.

Così alla fine avrete una camicia che vi piace, anche quando le camicie non vi piacciono.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...